Sofia, perchè visitarla? Quattro buoni motivi

Sofia, Aleksandar Nevski

Sofia, capitale della Bulgaria, non rientra tra le classiche mete turistiche dell’Est Europa, come ad esempio Budapest né certamente gode della fama della vicina Istanbul, da cui dista meno di 600 km. Perché mai quindi visitarla?

Perché Sofia è una capitale dal “sapore” ancora autentico, una città affascinante, capace di sedurre con il forte contrasto tra la sua connotazione di capitale dell’Europa dell’Est e l’inevitabile globalizzazione cui inizia ad essere soggetta.

Non ti ho ancora convinto? Ecco alcuni buoni motivi per trascorrere un week-end a Sofia. Continua a leggere

Share Button

Tate Modern (Londra), guida alla visita

Tate Modern – terzo piano

La Tate Modern, tra i musei d’arte moderna e contemporanea più importanti e famosi al mondo, ha recentemente raddoppiato la sua collezione con una nuova ed enorme ala a forma piramidale, la Switch House, progettata dagli architetti Herzog & de Meuron, gli stessi che nel 2000 ne idearono la conversione a museo dalla Bankside Power Station, una centrale elettrica sul Tamigi creata al termine della Seconda Guerra Mondiale da Sir Giles Gilbert Scott, ovvero colui che costruì la Battersea Power Station, resa celebre da un album dei Pink Floyd.
La collezione riallestita, che permette di esporre il 60% di opere in più rispetto alla precedente, si compone ora di 800 opere di 300 artisti provenienti da 50 Paesi. I capolavori (tra gli altri) di Matisse e Picasso sono affiancati infatti da giugno dell’anno scorso da acquisizioni più recenti provenienti da tutto il mondo: dalle fotografie degli anni Trenta di Lione Wendt dallo Sri Lanka all’arazzo composto da migliaia di tappi di bottiglie dell’artista ganese El Anatsui, dalle sculture degli anni Sessanta del libanese Saloua Raouda Choucair all’installazione del tailandese Apichatpong Weerasethakul.

Continua a leggere

Share Button

Un libro per viaggiare: 5 testi di letteratura di viaggio imperdibili

Libri per viaggiare: quali sono i 5 libri di viaggio da leggere assolutamente? Accettando il simpatico invito di Agnieszka, autrice del blog Combinando, ad un viaggio virtuale tra blogger, ho fatto un po’ di ricerche sui gusti della critica, sulla storia della letteratura di genere e sulle statistiche di vendita. Incrociando questi dati con le mie preferenze, ne è uscita una (personalissima) lista dei 5 libri per viaggiare da leggere assolutamente.

Che ne pensi? Lasciami un commento qui sotto, sono curiosa di sapere quali libri fanno parte della tua lista!

Un libro per viaggiare: In Patagonia di Bruce Chatwin

Il libro di culto di Chatwin, il più leggendario fra gli scrittori di viaggio del Novecento. Un diario che si focalizza non tanto sui luoghi quanto sulle persone incontrate e sulla storia dell’esplorazione del Sudamerica estremo, da Buenos Aires alla Terra del Fuoco. E chissà che, leggendolo, non mi venga voglia di visitare l’America latina. Pensare che l’America, ma solo quella del nord, l’ho già vista in lungo in largo ma, chissà perché, la zona meridionale proprio non mi attrae. E se ti stai chiedendo se preferisco la East o la West coast sappi che per me è difficile rispondere “di testa”. Meglio risponderti con il cuore e dirti la West Coast, estremamente selvaggia e variegata. Continua a leggere

Share Button

Bari: un itinerario alla scoperta del capoluogo pugliese

Bari, a parte il simpatico detto “se Parigi avesse il mare sarebbe una piccola Bari”, che cosa ti viene in mente quando pensi al capoluogo pugliese? A me evoca un mix unico tra la brezza dell’Adriatico, l’eleganza dei suoi palazzi in stile liberty, l’importanza storica delle sue diverse chiese medievali e la bontà della sua sorprendente tradizione enogastronomica.

Con il supporto del team dell’Hotel Barion, situato a pochi chilometri dal centro di Bari, potrai visitarne i luoghi più significativi lungo un itinerario che ti porterà alla scoperta dei quartieri più ricchi di storia, arte e persino di magia di Bari. Continua a leggere

Share Button