New York fai da te: 5 consigli per organizzare il tuo viaggio

New York fai da teUn viaggio fai da te a New York non è un’impresa impossibile. Ecco alcuni consigli per organizzarlo al meglio.

New York fai da te – documenti necessari

Assicurati in primo luogo che il tuo passaporto sia in regola e ricorda che per entrare negli Stati Uniti per vacanza o per affari è necessario essere in possesso di un biglietto di ritorno con una permanenza massima di novanta giorni. Occorre inoltre compilare prima della partenza il modulo ESTA.

Anche se non ci sono voli low cost dall’Italia per New York, molte compagnie aeree offrono soluzioni di viaggio a basso costo (a partire da 400 Euro a persona), preventivando uno (o più) scali in aeroporti intermedi. Cerca l’offerta migliore facendo simulazioni di acquisto sul sito di ciascuna compagnia o sui principali siti aggregatori di offerte.

New York fai da te – dove dormire

Prenota il tuo hotel su uno dei portali che permettono la cancellazione gratuita e, nel frattempo, continua a cercare offerte migliori. Nel caso trovassi una soluzione migliore, cancella la prima prenotazione e procedi con la nuova. Ricorda inoltre che la zona di Midtown (il cuore pulsante di Manhattan, dove si trovano, per intenderci, Times Square, il Rockefeller Center e Broadway) è la più cara, mentre spostandoti a nord o a sud sull’isola di Manhattan troverai soluzioni più convenienti.

New York fai da te – come muoversi

La metropolitana di New York che conta ben 468 stazioni per 26 linee, più di qualsiasi altra città al mondo, è  uno dei mezzi più comodi e veloci per muoversi per New York.  Esistono 2 tipi di abbonamento: il Pay Per Ride Metrocard, carta ricaricabile con l’importo che si vuole, utilizzabile da 4 persone e con la quale paghi ogni corsa 2.50$, e l’Unlimited Ride Metrocard, che costa 30$, è personale e consente corse illimitate per 7 giorni.

New York fai da te – attrazioni

Manhattan  è solo uno dei distretti (borough) della città di New York, di cui costituisce il nucleo storico (gli altri distretti sono The Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island). Sull’isola di Manhattan si concentrano la maggior parte delle attrazioni turistiche e dei quartieri più famosi di New York; occorre in ogni caso pianificare le proprie visite con attenzione onde evitare di perdere tempo negli spostamenti in quanto la distanza fra l’estremità sud (sulla baia di New York) e quella nord (l’Harlem River, che la separa dal Bronx) è di oltre 20 km. Acquista una buona guida prima della partenza e abbozza un programma per ciascuna giornata di permanenza che si focalizzi sulla visita di zone limitrofe.

Una buona soluzione per ottimizzare il tempo a tuo disposizione è l’acquisto di un carnet di ingressi (ne esistono di due tipologie il City Pass e il New York Pass) che consente l’accesso ad un prezzo scontato alle principali attrazioni turistiche, saltando anche le file per l’acquisto dei biglietti (spesso interminabili).

New York fai da te – dove mangiare

In una città come New York si trova, va da sé,  qualsiasi tipo di cibo e qualsiasi tipo di ristorante. Mi limito ad un paio di suggerimenti su locali molto amati anche dai newyorkesi. Nel bel mezzo di Madison Square Park, in pieno Flatiron District, si trova il Shake Shack, un chioschetto in cui è possibile mangiare uno dei più buoni hambuger di New York. Uno dei locali più autentici di New York è poi il Kat’z Deli, aperto dal 1888 e conosciuto per aver fatto da sfondo a una mitica scena del film “Harry ti presento Sally”, dove consiglio di assaggiare il pastrami, carne di manzo tenerissima servita insieme a panini di segale, mostarda e sottaceti.

Questi sono solo alcuni primi suggerimenti per la tua New York fai da te. Ascolta l’audio qui sotto per ulteriori info utili.

  • /
Update Required
To play the media you will need to either update your browser to a recent version or update your Flash plugin.
Share Button

3 pensieri su “New York fai da te: 5 consigli per organizzare il tuo viaggio

  1. Grazie per le utilissime e soprattutto aggiornatissime “dritte”: io a New York manco dall’ormai lontanissimo 1995, ed il prossimo anno mi sa che mi toccherà accompagnarci il ragazzino che pressa ed insiste… farò tesoro dei tuoi preziosi consigli!

  2. Pingback: Scopri la tua destinazione ideale con un testArianna The Travel Planner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *