Parigi: 5 angoli inediti tutti da scoprire

Parigi, Parc des Buttes Chaumont. Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/deansfurniture5/" target="_blank">Kyle Slattery</a>, licenza Creative Commons

Parigi, Parc des Buttes Chaumont. Foto di Kyle Slattery, licenza Creative Commons

Per chi a Parigi c’è già stato, almeno una volta, e quindi ha già visitato “i classici” della capitale francese, propongo un tour di luoghi normalmente esclusi dai circuiti turistici, ma non per questo meno interessanti. Un piccolo spunto per chi vuole conoscere Parigi più da vicino, scoprendone angoli inediti.

Un luogo intimo che ripercorre la vita e la storia di una grande artista attraverso i suoi cimeli è l’appartamento in cui Edith Piaf viveva quando aveva 18 anni, dal 2006 trasformato in un piccolo museo in cui c’è davvero di tutto: i suoi dischi d’oro, quadri e statuette, alcuni pezzi del suo guardaroba personale e anche delle lettere di viaggio scritte a mano. Si trova in Rue Crespin du Gast nell’11° Arrondissement, nel quartiere di Ménilmontant, non lontano dal famoso Cimitere du Père Lachaise dove è stata sepolta, insieme ad altri artisti di fama internazionale.

Il Parc des Buttes Chaumont, a nord-est di Parigi nel XIX° arrondissement, è uno dei giardini più grandi della capitale, dopo Parc de la Villette e il Jardin des Tuileries. Si estende su 24 ettari e ospita molte piante rare, come un platano orientale risalente al 1862, uno spino di Giuda e un olmo della Siberia, oltre a numerose specie di uccelli. Luogo dell’esoterismo parigino sin dal XIX secolo, il parco è visitato ogni anno da migliaia di cultori della magia per i poteri che, si dice, racchiuda. Al suo interno si erge, infatti, il Tempio della Sibilla, che si dice sia centro di un pentagono mistico.  Le doti soprannaturali del parco non finiscono qui: il  suo seminterrato sarebbe ricco di oggetti dai poteri magici, come i Tarocchi degli Avatar, mentre la rete di gallerie della vecchia cava, oggi chiusa al pubblico e sulla quale il parco è costruito, condurrebbe, secondo le voci degli iniziati, ad una sala segreta, luogo di poteri occulti.

Parigi, Promenade Plantée. Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/joeholmes/" target="_blank">Joseph Holmes</a>, licenza Creative Commons

Parigi, Promenade Plantée. Foto di Joseph Holmes, licenza Creative Commons

Un altro spazio verde molto interessante, che offre incantevoli scorci di Parigi, si trova sulla Rive Gauche, tra il 12° e il 13°arrondissement. Si tratta della Promenade Plantée, il primo parco pubblico sopraelevato al mondo (il progetto fu poi ripreso per la costruzione della High Line di New York, nel quartiere di Chelsea a Manhattan), costruito su un tratto di rete ferroviaria dismessa di circa 4.5 km che si estende dalla Bastille fino al Bois de Vincennes. Merita  una visita anche il “Viaduc des Arts”, cioè la parte sottostante della passeggiata: le sessanta volte del viadotto sono state trasformate in spazi espositivi e laboratori artigianali che espongono le ultime novità del design francese, dall’arredamento ai gioielli in rame ed argento ad altri piccoli articoli da regalo firmati da artisti locali.

Per una pausa ristoratrice consiglio “Le Dindon en Laisse”, un locale nel villaggio St. Paul del Marais, abitualmente frequentato da artisti e cantanti. Ne fu avventore sino alla sua morte anche Jim Morrison, che abitava proprio di fronte al 3° piano dell’elegante palazzina Beaux Arts del XIX secolo, le cui finestre sono rimaste chiuse dalla sua scomparsa.

Un altro angolo molto suggestivo di Parigi è…clicca qui sotto per scoprirlo!

  • /
Update Required
To play the media you will need to either update your browser to a recent version or update your Flash plugin.
Share Button

5 pensieri su “Parigi: 5 angoli inediti tutti da scoprire

  1. Post decisamente interessante! Sono passata più volte a Parigi ma non conoscevo tutti questi luoghi “nascosti”. Grazie mille per averli condivisi 🙂

  2. Pingback: Un libro per viaggiare: 5 testi di letteratura di viaggio imperdibili - Arianna The Travel PlannerArianna The Travel Planner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *