La Scozia più autentica: Glencoe

Scozia

Scozia, Glencoe. Foto di Stephen Weaver Photography / Flickr Open / Getty Images.

La Scozia secondo Lonely Planet, che pubblica a fine anno la lista delle dieci migliori destinazioni per l’anno successivo, è al numero 3 delle mete consigliate per il 2014.

E non a caso come immagine simbolo del paese la Lonely ha scelto la valle di Glencoe, per me la Scozia più autentica. Soprannominata “The weeping glen” (la valle del pianto), per via del massacro avvenuto in questi luoghi per mano del clan dei Campbell a scapito dei MacDonald  la suggestiva valle di Glencoe è stata teatro di molti film come Braveheart, Highlander, Rob Roy e Harry Potter.

Quasi del tutto disabitata, la valle, che si estende per 14 km all’interno delle Highlands, a sud di Fort William e a nord di Oban, può essere percorsa in macchina ma per gli amanti delle passeggiate a piedi, è un appuntamento imperdibile perché offre la possibilità di effettuare diverse tipologie di escursioni, da semplici passeggiate sino al trekking più impegnativo con arrampicata.

Il cammino più noto e facile da percorrere è la cosidetta Coire Gabhail, nota anche come the Lost Valley, dove un tempo, i MacIain di Glencoe nascondevano il bestiame. A chi ha voglia e tempo di camminare, suggerisco di raggiungere il cosiddetto Devil’s Staircase, la parte iniziale del percorso che collega il Kingshouse Hotel a Kinlocheven. Si tratta di un sentiero lungo 14 km, un tempo percorso due volte al giorno dagli abitanti di questa remota zona per potersi recare al lavoro in quella che è considerata una delle locande più antiche della Scozia. Arrivati in cima al Devil’s Staircase, percorso per il quale occorrono 45 minuti di buon passo, in una giornata di sole, è possibile ammirare la valle in tutta la sua bellezza.

Come raggiungere Glencoe

La stazione ferroviaria più vicina a Glencoe è Fort William. La compagnia di bus City Link offre collegamenti giornalieri con Glencoe e Oban. Se si arriva in auto, Glencoe è a circa 30 minutes a sud di Fort William sulla A82.

Dove dormire

Praticamente ogni abitazione del piccolo villaggio di Glencoe è una guest house da prenotare con largo anticipo (soprattutto in estate)

Dove mangiare

Una tappa obbligatoria è il Glencoe Cafè, ma attenzione perché probabilmente, come è successo a me, proveranno a rifilarti gli haggis in scatola!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *