Tel Aviv, la città bianca

DSCF4513

Tel Aviv, vista della città dal porto di Jaffa

Tel Aviv è spesso definita la città bianca per la presenza di oltre 4.000 edifici costruiti negli anni trenta da architetti tedeschi ebrei immigrati nel Territorio britannico di Palestina a seguito della salita al potere del Nazionalsocialismo nello stile Bauhaus, che si prefiggeva l’obiettivo di creare un nuovo linguaggio architettonico basato sulla chiarezza e l’essenzialità delle forme .

Proprio per questa sua peculiarità Tel Aviv è stata inserita nel 2003 nella lista delle 56 città storiche del mondo ed è una delle città moderne poste sotto la tutela dell’UNESCO e considerata patrimonio mondiale dell’umanità.

DSCF4487

Tel Aviv, nel quartiere della città bianca

La “Città Bianca” di Tel Aviv è un unico e splendido quartiere residenziale, che si estende tra le vie Rothschild, Bialik e Dizengoff, nel cuore della città. Dei  4.000 edifici costruiti negli anni 20, 30 e 40 ora ne rimangono circa 1.000.

DSCF4479

Tel Aviv, edificio Bauhaus

Gli edifici bianchi e squadrati hanno una bellezza austera frutto di simmetrie varie. Intorno alle terrazze, che servivano come punti d’incontro per i residenti e per i loro vicini o per gli amici occasionalmente di passaggio, sono state costruite finestre squadrate ed alti pilastri. I soffitti degli edifici erano concepiti per essere più alti e le stanze più larghe e spaziose. Le stesse ampie finestre consentivano ai residenti di avere maggiore luce e di godere del clima mite di Tel Aviv.

La presenza dello stile Bauhaus non è tuttavia circoscritto alla sola città di Tel Aviv. Alla fine del 1920 venne infatti costruita una ferrovia per collegare l’area del Mandato britannico di Palestina alla Giordania. Alla frontiera fu costruita una stazione in stile Bauhaus dalle linee essenziali e con un ampio terrazzo posto sopra pilastri squadrati, arrotondati su un lato e squadrati su un altro. La stazione può essere visitata solo usufruendo di tour organizzati che tocchino anche il confine Israele-Giordania.

Per maggiori info visita il sito del Bauhaus center di Tel Aviv.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *