Monaco di Baviera: 5 tappe imperdibili del centro cittadino

Monaco di Baviera non è solo Oktoberfest ma anche, e per me forse soprattutto, un mix unico di tesori d’arte, antiche tradizioni e nuove tecnologie.
La sensazione che ho avuto appena ho iniziato a visitarne il centro è che sia una città con una vita culturale molto intensa e ne ho avuto conferma scoprendo che in Monaco si contano ben 56 teatri, 41 musei e 3 grandi orchestre! E poi come non accennare subito alla quantità e varietà di negozi che fanno dello shopping un’altra sua grande attrazione?

Non avendo molto tempo a disposizione per l’esplorazione della città, ero a Monaco per la prima edizione di RockAvaria (un mega festival di musica rock), mi sono concentrata sul centro cittadino, visitabile a piedi in tutta calma in una paio di giorni.

 Monaco – Stachus o Karlsplatz

karlplatz

Monaco- Stachus Platz

Partendo dal grande nodo ferroviario e della metropolitana di Hauptbahnof, merita in primo luogo una visita l’imponente edificio in stile neogotico del Ministero della Giustizia in Prielmayerstraße 7. Al suo un atrio monumentale e la Weiße Rose Saal, la sala della Rosa Bianca (sala 253), dove nel 1943 si celebrò il processo contro alcuni membri dell’omonimo movimento di resistenza al Nazismo.
Il Ministero affaccia anche su Stachus o Karlsplatz, la piazza più conosciuta e frequentata di Monaco dopo Marienplatz, la cui fontana posta al centro, creata in occasione delle Olimpiadi del 1972, è da sempre punto di ritrovo per i monacensi.

Monaco – Neuhauser Strasse

Prosegui poi lungo l’elegante via pedonale che collega Stachus con Marienplatz, Neuhauser Strasse. Oltre ai tanti negozi e grandi magazzini merita senza dubbio una sosta il grande complesso dell’Augustiner, la più antica fabbrica di birra di Monaco, fondata dai frati agostiniani nel 1328 e ancora oggi considerata la birra più buona di Monaco.

Monaco – Marienplatz

Pochi minuti ancora a piedi e raggiungerai il cuore di Monaco, Marienplatz, uno dei luoghi più amati dai monacensi e dai turisti, sin dal Medioevo sede di mercato di grano e spezie e oggi sede del Christkindlmarkt, un tipico mercatino di Natale, che ha luogo ogni anno da fine novembre al 24 dicembre.
Marienplatz è dominata dal Neue Rathaus (ovvero il Nuovo Municipio), imponente edificio neogotico sede degli uffici del sindaco e dell’amministrazione comunale, definito dall’imperatore Guglielmo II in visita a Monaco nel 1906 “il più bel Municipio del mio paese”. Una torre alta 81 metri ne domina la facciata principale e ospita il Glockenspiel (letteralmente “gioco di campane”), il più grande carillon della Germania che si aziona tre volte al giorno: alle 11, alle 12 e, da marzo a ottobre, anche alle 17.

Monaco – Viktualienmarkt

A questo punto, immagino, inizierai a sentire il bisogno di una pausa. Ti consiglio di dirigerti al Viktualienmarkt, il più famoso mercato di Monaco a pochi passi da Marienplatz, in funzione da oltre due secoli e uno dei pochi mercati ad essere aperto dal lunedì al sabato (dalle 7 alle 19). Gli oltre 140 banchi, tutti rigorosamente verde scuro, che si estendono su un’area di 22.000 m², sapranno senza dubbio saziare ogni tuo desiderio culinario. Noi abbiamo mangiato due deliziose patate ripiene di formaggio, bacon ed altre verdure in un delizioso chioschetto a fianco al contadino che le coltivava e vendeva. Ho ancora l’acquolina a pensarci!

Monaco- St. Jakobs Platz

jakobsplatz

Monaco- Museo della storia della comunità ebraica

Rifocillato, rimettiti in cammino e dedica un po’ di tempo alla visita del vicino ghetto ebraico, il cui fulcro è St. Jakobs Platz, a pochi passi da Marienplatz e dal Viktualienmarkt, sulla quale si affacciano una modernissima sinagoga, la casa della comunità ed il museo della storia della comunità ebraica di Monaco, da sempre una delle più popolose e influenti della Germania, nonostante la decimazione subita nel periodo nazista che portò a meno di 80 gli ebrei presenti in città.

Discorso a parte merita senza dubbio la zona di Monaco occupata dall’immenso complesso del Residenz Museum, uno dei palazzi reali più grandi d’Europa, per secoli fulcro politico e culturale dapprima del ducato, in seguito del principato (dal 1623) e per finire del regno bavarese (1806–1918).

Share Button

2 pensieri su “Monaco di Baviera: 5 tappe imperdibili del centro cittadino

  1. Pingback: Residenz Museum, il palazzo reale di Monaco di BavieraArianna The Travel Planner

  2. Pingback: Un viaggio in moto nell'Europa dell'Est: consigli e riflessioniArianna The Travel Planner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.