Visita al Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza

Alberto Fagan del Centro Riabilitazione Rapaci e il suo bellissimo falco

Oggi voglio raccontarvi la storia di un uomo incredibile, Alberto Fagan, e del suo amore incondizionato per i rapaci.

Ho conosciuto Alberto un paio di anni fa durante un lungo week-end nel vicentino ed è stato subito amore a prima vista: mai prima di allora avevo avuto la fortuna di incontrare un uomo capace di instaurare un rapporto così speciale con gli animali, fatto di mille attenzioni, cure e di un fortissimo senso di rispetto reciproco.

Io e il Condor delle Ande del Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza

Ho ancora negli occhi l’immagine del bellissimo falco che volteggiava felice sopra le nostre teste stupite e se chiudo gli occhi mi pare ancora di sentire gli artigli del magnifico condor delle Ande, che Alberto mi diede sul braccio, vincendo in un attimo la mia iniziale titubanza.

Alberto gestisce il CRR, Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza, uno speciale ricovero per uccelli rapaci, istituito alcuni anni fa all’Amministrazione Provinciale di Vicenza ed affidato in gestione al Fondo Mondiale per la Natura WWF Veneto.

Nel Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza, immerso in un paesaggio fiabesco presso il Lago di Fimon, nei pressi del comune di Arcugnano, Alberto si occupa di recuperare alla vita selvatica i rapaci rinvenuti feriti, debilitati o illegalmente detenuti. Con pazienza e dedizione si occupa dell’alimentazione dei rapaci e costruisce per loro ampie voliere, per rinforzare la muscolatura alare durante il periodo di riabilitazione. Poi, a primavera, quando i rapaci hanno maggiori possibilità di procurarsi autonomamente il cibo, li accompagna nel delicato processo di reinserimento nella natura.

Sono oltre 150 all’anno i rapaci curati dal Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza, tra cui molti rapaci notturni trovati deperiti o feriti.

Una bellissima aquila del Centro Riabilitazione Rapaci

Che cosa fare, quindi, se si trova un rapace ferito? Occorre chiamare il Centro di Recupero Rapaci più vicino. Qui trovi una lista aggiornata.

Per quanto Alberto abbia il rimpianto di non aver potuto riabilitare alla vita selvatica tutti i suoi ospiti, occorre dargli il merito di aver riportato in natura molti animali che, al di là del loro indiscutibile fascino, costituiscono una importante maglia della rete alimentare che lega le specie viventi.

Molto importante è inoltre l’attività di studio e ricerca sulle modalità di riabilitazione dei rapaci sia dal punto di vista veterinario sia da quello del recupero al volo e alla caccia condotta dal Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza con il supporto di veterinari. Presso il centro è stato effettuato, ad esempio, il primo trapianto in Italia di cornea su un’aquila reale che aveva perso la funzionalità di un occhio.

Se ora, come spero, non vedi l’ora di conoscere di persona Alberto e i suoi bellissimi rapaci, sappi che da marzo a settembre è possibile effettuare visite guidate al Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza, da prenotare il WWF di Vicenza o presso l’Amministrazione Provinciale di Vicenza.

Share Button

10 pensieri su “Visita al Centro Riabilitazione Rapaci di Vicenza

  1. Cavolo, che gran lavoro fa Alberto! Sicuramente è una bellissima persona, ed è bello che si percepisca il rispetto tra lui e l’animale che sta curando. Il fatto che ci sia il WWF di mezzo mi ispira ancora di più, tempo fa ero iscritta e mi avevano invitato a visitare le loro oasi sparse per l’Italia. Un giorno conto di farlo davvero.
    Mi è capitato una volta di conoscere una falconiera, i rapaci sono animali incredibili. Tra l’altro non deve essere facile riabilitarli al volo e tutto il resto. Bravo Alberto!

  2. Ho potuto vedere i condor delle Ande volare in Perù ed è stata una delle emozioni più grandi del mio viaggio 🙂 Dopo i felini sono gli animali che prediligo per la loro leggiadria nel volo e l’aria fiera! Purtroppo sono difficili da vedere ma ogni tanto capita che veda una poiana oppure qualche gufo.

  3. Complimenti per il post. Per aver parlato di questo Centro Recupero Rapaci. Sono volontaria WWF da 10 anni a Milani e conosco il lavoro di Vanzago. Spero di poter visitare anche questo. Un saluto. Sabrina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *