Natale, 5 curiosità sulla festa più attesa dell’anno

Lasciati avvolgere dall’atmosfera di festa di questi giorni e tra l’addobbo dell’albero, il presepe e gli ultimi regali, gioca con me a scoprire quanto ne sai sulle tradizioni legate alla festa più attesa dell’anno.

Natale nel mondo, Dublino. Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/sebastiandooris/" target="_blank">Sebastian Dooris</a>, licenza Creative Commons

Natale a Dublino. Foto di Sebastian Dooris, licenza Creative Commons

Da dove arriva la tradizione dell’albero?

a)    Dalla Germania

b)    Dalla Gran Bretagna

Di quale paese sono originarie le stelle di Natale?

a)  Norvegia

b)  Messico

Quando si usa scambiarsi i regali in Messico?

a)    25 dicembre

b)    06 gennaio

In Repubblica Ceca un rito propiziatorio vuole che il 25 dicembre le donne non sposate lancino…

a)    Una scarpa

b)    Un indumento

In Finlandia il corrispondente di Babbo Natale è Joulopukki, che tradotto in italiano significa…

a)   Spirito del Natale

b)    Capra di Natale

 

Per scoprire i risultati del test e per saperne di più su queste 5 curiosità sul Natale clicca qui:

  • /
Update Required
To play the media you will need to either update your browser to a recent version or update your Flash plugin.

 

Stregati da Torino

Torino, Piazza Statuto. Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/micheletedesco/" target="_blank">Michele Tedesco</a>, licenza Creative Commons

Torino, Piazza Statuto. Foto di Michele Tedesco, licenza Creative Commons

Torino è densa di misteri: lo si capisce sin dalla definizione di città “a metà tra lo zolfo e l’incenso”, perchè unica al mondo a far parte sia del triangolo della magia bianca (con Lione e Praga) sia di quello della magia nera (con Londra e San Francisco). Lasciati stregare da Torino, percorrendo con me un itinerario che ti consentirà di cogliere la fitta e misteriosa trama di leggende, miti ed enigmi che la avvolgono.
Luogo nero per eccellenza di Torino, e punto di partenza ideale per la scoperta del lato oscuro del capoluogo piemontese, è piazza Statuto, che sorge su un’antica necropoli romana, fatto che lega storicamente la piazza all’idea della morte. Una leggenda racconta che proprio alla base del monumento commemorativo del traforo del Frejus si trovi la porta degli inferi, il cui punto esatto di accesso si dice sia indicato dalla figura maschile alata, di colore nero, con in capo una stella a cinque punte (simbolo della somma conoscenza per possedere la quale l’uomo, vanaglorioso e inetto, va incontro alla morte) posto in cima al monumento, in cui molti vedono la figura di Lucifero.
Un piccolo obelisco, situato in un giardino adiacente a Piazza Statuto, quasi all’imbocco di Corso Francia, indica il passaggio lungo la città del 45°parallelo e, per gli amanti dell’esoterismo, il punto esatto di congiunzione di Torino con Londra e San Francisco nel triangolo della magia nera. Continua a leggere

Musica e viaggi: 5 città sulle note di 5 canzoni

La musica di grandi artisti ha spesso tratto ispirazione dalle città in cui sono vissuti e può essere una guida di viaggio perfetta per visitarle. Gioca con me e metti alla prova con questo breve test le tue conoscenze su 5 famose canzoni che descrivono con la loro meravigliosa musica altrettante città. Quali?

Quale città celebra la famosa Penny Lane dei Beatles?

a)     Liverpool

b)    Londra

In Midnight in Chelsea Bon Jovi descrive un celebre quartiere di quale città?

a)     New York

b)    Los Angeles

For Tomorrow dei Blur è dedicata a Primrose Hillad, famosa zona di…:

a)     Glasgow

b)    Londra

Qual è la piccola città raccontata da Francesco Guccini nell’omonima canzone?

a)    Bologna

b)    Modena

Under The Bridge dei Red Hot Chili Peppers è ricca di riferimenti alla città di…

a)     Los Angeles

b)    San Francisco

Per scoprire i risultati del test e per curiosità sulle città descritte in questo racconto musicale clicca qui:

  • /
Update Required
To play the media you will need to either update your browser to a recent version or update your Flash plugin.

 

Parigi: 5 angoli inediti tutti da scoprire

Parigi, Parc des Buttes Chaumont. Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/deansfurniture5/" target="_blank">Kyle Slattery</a>, licenza Creative Commons

Parigi, Parc des Buttes Chaumont. Foto di Kyle Slattery, licenza Creative Commons

Per chi a Parigi c’è già stato, almeno una volta, e quindi ha già visitato “i classici” della capitale francese, propongo un tour di luoghi normalmente esclusi dai circuiti turistici, ma non per questo meno interessanti. Un piccolo spunto per chi vuole conoscere Parigi più da vicino, scoprendone angoli inediti.

Un luogo intimo che ripercorre la vita e la storia di una grande artista attraverso i suoi cimeli è l’appartamento in cui Edith Piaf viveva quando aveva 18 anni, dal 2006 trasformato in un piccolo museo in cui c’è davvero di tutto: i suoi dischi d’oro, quadri e statuette, alcuni pezzi del suo guardaroba personale e anche delle lettere di viaggio scritte a mano. Si trova in Rue Crespin du Gast nell’11° Arrondissement, nel quartiere di Ménilmontant, non lontano dal famoso Cimitere du Père Lachaise dove è stata sepolta, insieme ad altri artisti di fama internazionale.

Il Parc des Buttes Chaumont, a nord-est di Parigi nel XIX° arrondissement, è uno dei giardini più grandi della capitale, dopo Parc de la Villette e il Jardin des Tuileries. Si estende su 24 ettari e ospita molte piante rare, come un platano orientale risalente al 1862, uno spino di Giuda e un olmo della Siberia, oltre a numerose specie di uccelli. Luogo dell’esoterismo parigino sin dal XIX secolo, il parco è visitato ogni anno da migliaia di cultori della magia per i poteri che, si dice, racchiuda. Al suo interno si erge, infatti, il Tempio della Sibilla, che si dice sia centro di un pentagono mistico.  Le doti soprannaturali del parco non finiscono qui: il  suo seminterrato sarebbe ricco di oggetti dai poteri magici, come i Tarocchi degli Avatar, mentre la rete di gallerie della vecchia cava, oggi chiusa al pubblico e sulla quale il parco è costruito, condurrebbe, secondo le voci degli iniziati, ad una sala segreta, luogo di poteri occulti. Continua a leggere