Stregati da Torino

Torino, Piazza Statuto. Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/micheletedesco/" target="_blank">Michele Tedesco</a>, licenza Creative Commons

Torino, Piazza Statuto. Foto di Michele Tedesco, licenza Creative Commons

Torino è densa di misteri: lo si capisce sin dalla definizione di città “a metà tra lo zolfo e l’incenso”, perchè unica al mondo a far parte sia del triangolo della magia bianca (con Lione e Praga) sia di quello della magia nera (con Londra e San Francisco). Lasciati stregare da Torino, percorrendo con me un itinerario che ti consentirà di cogliere la fitta e misteriosa trama di leggende, miti ed enigmi che la avvolgono.
Luogo nero per eccellenza di Torino, e punto di partenza ideale per la scoperta del lato oscuro del capoluogo piemontese, è piazza Statuto, che sorge su un’antica necropoli romana, fatto che lega storicamente la piazza all’idea della morte. Una leggenda racconta che proprio alla base del monumento commemorativo del traforo del Frejus si trovi la porta degli inferi, il cui punto esatto di accesso si dice sia indicato dalla figura maschile alata, di colore nero, con in capo una stella a cinque punte (simbolo della somma conoscenza per possedere la quale l’uomo, vanaglorioso e inetto, va incontro alla morte) posto in cima al monumento, in cui molti vedono la figura di Lucifero.
Un piccolo obelisco, situato in un giardino adiacente a Piazza Statuto, quasi all’imbocco di Corso Francia, indica il passaggio lungo la città del 45°parallelo e, per gli amanti dell’esoterismo, il punto esatto di congiunzione di Torino con Londra e San Francisco nel triangolo della magia nera. Continua a leggere