Alla vigilia della mia partenza per il mio primo blogtour in quel di Carrara, ad alimentare i miei dubbi e le mie perplessità tipiche da novellina ci ha pensato la mia amica Claudia con questa interessante discussione sul tema.

Rientrata, penso che Barbara non abbia del tutto torto quando sostiene che “il valore del giudizio dato nei blogtour si avvicina nella mia percezione più allo zero che al dieci”.
Affermazione forte, me ne rendo conto, ma sulla base della mia prima esperienza assolutamente condivisibile. I due perlomeno discutibili organizzatori con cui ho avuto a che fare non hanno fatto altro che imbeccarmi sul cosa scrivere e sul dove mettere un bel “Mi piace”, svilendo chi, a differenza mia, fa questo lavoro come professione, tacciando i travel blogger come maestri del copia e incolla.

Per fortuna ho incontrato una splendida compagna di viaggio, Susanna, una vera giornalista che il copia e incolla non sa neanche che cosa sia ma che, invece, conosce bene l’arte dell’arrangiarsi e del non arrendersi mai.
Con lei ho girovagato per Carrara, città splendida e davvero a misura d’uomo, ammirando le installazioni di marmo che ne abbellivano il centro.
Ho conosciuto persone meravigliose, tanti artisti incredibili primi tra tutti gli artigiani del legno della Falegnameria Devoti, che per il Carrara Marble Week hanno creato sedie coloratissime a forma di chitarra elettrica, su cui, peraltro, ha poggiato il suo prezioso fondoschiena il chitarrista di Bon Jovi nel corso di un privatissimo concerto all’interno delle cave di Fantiscritti.
E poi Andrea, il giovane artista non ancora certo delle sue capacità espressive, e gli altri ragazzi del liceo artistico di Carrara ed Emma Castè, bravissima restauratrice di marmi, che ha deciso di aiutare altri giovani artisti emergenti con La Fabbrica del Langelo.
A tutti loro vanno i miei ringraziamenti, perchè hanno alimentato l’emozione che, come dice la mia amica Giovy, si crea attorno ad un viaggio, piccolo, grande, vicino o lontano che sia.

Nella hall dell’Hotel Michelangelo, delizioso boutique hotel nel cuore di Carrara.