Ieri sera ero sul treno di rientro da Varazze, dove ho trascorso un week end che mi sará difficile dimenticare.
Accanto a me, avevo Emanuela, così diversa da me ma anche così vicina.

Rileggo i tweet con cui abbiamo raccontato la nostra esperienza in diretta e noto con stupore che del giro delle bellezze storico-artistiche di Varazze, per quanto di notevole pregio, abbiamo condiviso poco, pochissimo rispetto alle altre tante attivitá di cui siamo state partecipi.

Una mancanza? Forse no!
Credo ci sia una spiegazione nella sua semplicità illuminante alla base di questa scelta. Quello che abbiamo voluto trasmettere è qualcosa che va al di lá delle foto delle bellezze storico-artistiche di Varazze, peraltro ben descritte nella app gratuita Varazze Turismo.

Abbiamo cercato di tramettervi l’empatia che, complice un territorio unico nella sua accoglienza e un ente locale particolarmente illuminato, si è creata in un gruppo di bloggers con individualitá specifiche ben delineate ed evidenti sin dai primi tweet ma fortemente deciso nel comune intento di farvi venire voglia di scoprire le diverse opportunità di turismo, anche destogianalizzato, che offre Varazze.

Che dite, ce l’abbiamo fatta? Io penso proprio di sì!