Sturgis South Dakota

Sturgis, piccolissima cittadina del South Dakota, ogni anno ad Agosto diventa la meta più amata per gli harleysti.

Da oltre 80 anni, Sturgis, famosa anche come Motorcycle City USA, ospita, infatti, il più grande raduno di appassionati di Harley Davidson al mondo insieme a quello di Daytona.

Sturgis, anche i più incalliti harleysti hanno il cuore tenero!

Ma perché mai barbuti e ipertatuati omaccioni e procaci (e succinte) donne si trovano ogni anno a Sturgis?

Tutto ebbe inizio il 12 agosto 1938, quando un commerciante locale di Harley Davidson creò il Black Hills Motor Classic.  Per molto tempo (le cronache locali parlano di 19 motociclisti e qualche curioso presenti alla prima edizione) il raduno mantenne dimensioni modeste ma oggi ogni anno accoglie oltre 500.000 motociclisti!

Sturgis, questi tatuati non sono male, vero?

E, se state pensando “chissà che casino!”, vi fermo subito: per quanto Sturgis conti meno di 7.000 residenti, tutto è perfettamente organizzato.

Per darvene un’idea date un’occhiata al programma di quest’anno: 10 giorni di puro divertimento, sfilate, eccellente street food e tanta tanta musica (rigorosamente tamarra, come piace a me).

Come potete immaginare, la Harley è lo sponsor della manifestazione e il raduno è l’occasione ideale per presentare i nuovi modelli ma anche, e soprattutto, per vantarsi delle proprie customizzazioni.

Sturgis, al raduno partecipa persino Babbo Natale!

Tutta Sturgis si trasforma in un immenso palco per i festeggiamenti: decine di migliaia di Harley Davidson sfilano notte e giorno mentre scorrono fiumi di birra.

Harleysti di Sturgis in visita al Mount Rushmore

Il raduno di Sturgis è un’esperienza di vita imperdibile per tutti gli amanti delle moto e della vita on the road: è possibile, infatti, unire facilmente una visita al raduno con una visita alle vicine Black Hills, al Badlands National Park, al Mount Rushmore e al Crazy Horse Memorial.

 

Come arrivare a Sturgis

Volo diretto per Denver e poi proseguite verso Rapid City.